990x27_promo

Satisfiction su carta

Recensioni / Soddisfatti o rimborsati Satisfiction propone la prima recensione "interattiva". Funziona cosí: se la critica di Satisfiction ti convince a comprare il libro, ma dopo averlo letto ritieni che l'entusiasmo di Satisfiction ha deluso le tue aspettative, invia una mail a redazione@satisfiction.me che spieghi perché il libro che Satisfiction ti ha segnalato non era veramente "imperdibile e assolutamente da leggere": Satisfiction ti rimborserà il prezzo di copertina.

Mi chiamavano piccolo fallimento

Mi chiamavano piccolo fallimento

Gary Shteyngart / Guanda

“Emergere dal nulla richiede tempo”. Shteyngart o Piccolo Fallimento come viene ribattezzato dalla madre, mentre per il papà è un moccioso (gli colava spesso il naso da piccolo) racconta in questa brillante autobiografia la sua storia condita con ironia e senso dell’umorismo straordinario. I genitori di Shteyngart sono ebrei sovietici e vorrebbero che il loro unico figlio facesse l’avvocato e

Rubriche

Potenziare lo stile della spensieratezza

La verità, vi prego

Potenziare lo stile della spensieratezza

“La verità, vi prego” è la posta del cuore della scrittura: inviami un tuo racconto o il primo capitolo del tuo romanzo e ti scriverò una lettera di valutazione franca, pubblica e gratuita. Per sapere come funziona leggi qui.   La lettera di oggi è per Chiara Pesenti e il primo capitolo del suo romanzo “Distrazioni” Chi è Chiara Pesenti:

La poesia è il luogo di tutti i non luoghi

Nel verso giusto

La poesia è il luogo di tutti i non luoghi

L’immanenza è il luogo in cui si giocano le sorti della poesia come testimonianza. Nei labirinti di ciò che accade ogni giorno la voce del poeta è l’unica in grado di strappare le maschere al reale e raccontare senza veli il quotidiano ordinario inventando nuovi codici comunicativi. Questo fa Andrea D’Urso in Rubinetteria. Un rappresentante di rubinetti che vive e

Nicola Manuppelli & Claudio Marinaccio. Due scrittori in Tour

Due scrittori in Tour

Nicola Manuppelli & Claudio Marinaccio. Due scrittori in Tour

  Nicola Manuppelli e Claudio Marinaccio raccontano il loro tour in movimento fra le librerie “indie” d’Italia, i bookshops, le biblioteche LIBRERIA VERSO 16/11/2016 NICOLA MANUPPELLI La prima immagine è stata quella di Andrea G. Pinketts al piano inferiore della libreria Verso, Milano, ore 19, 16 novembre, prima tappa del tour con Claudio per presentare i nostri romanzi “Merenda da

Enrico Meloni. Dare corpo alla scrittura

I luoghi e il corpo della scrittura

Enrico Meloni. Dare corpo alla scrittura

dove scrivi, quando scrivi, dove cammini quando ti riposi? in quale città o paese è nato il tuo ultimo libro, in che stanza, in che bar? sei mancino\a o destrorso\a? passeggi? in bici, in auto, osservi alberi? scruti cornicioni, affondi lo sguardo nel cielo, segui le onde del suono e dell’acqua? quali sono i rumori della città e quali i

Ho conservato un libro tra i petali di un fiore

Lavoro per modo di dire

Ho conservato un libro tra i petali di un fiore

Inediti

Yasushi Inoue. Morte di un maestro del tè

Yasushi Inoue

Yasushi Inoue. Morte di un maestro del tè

In Morte di un maestro del tè, pubblicato da Skira con la traduzione di Gianluca Coci, aleggia un doppio enigma: perché il signore militare  Hideyoshi ha ordinato al maestro Rikyu di darsi il suicidio? E perché il maestro Rikyu ha accettato di buon grado di darsi la morte, senza provare – pur potendo – a chiedere di essere esiliato?  L’interrogativo

Victoriana. L’era di Sherlock Holmes, dei vampiri e dell’Occulto

Franco Pezzini

Victoriana. L’era di Sherlock Holmes, dei vampiri e dell’Occulto

Vampiri e spiritismo. Teosofia e ricerca scientifica. Miti letterari e costume. L’era “vittoriana” è una pietra miliare non solo per la cultura e la società inglese che la produsse, ma una serie di impulsi fondamentali in grado di influenzare profondamente l’intera cultura “occidentale”. A dare conto di questo articolato e complesso periodo è lo splendido Victoriana, volume pubblicato da Odoya a

Risposta all’articolo di Carmilla sul film “Il sogno di Fausto e Iaio” di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni

Daniele Biacchessi

Risposta all’articolo di Carmilla sul film “Il sogno di Fausto e Iaio” di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni

Dopo gli applausi, i complimenti, lo straordinario successo del film in ogni parte d’Italia, su Carmilla compare un articolo diffamante e denigratorio sul nostro film “Il sogno di Fausto e Iaio” realizzato da me e Giulio Peranzoni in crowdfunding grazie al contributo determinante sul piano produttivo di centinaia e centinaia tra narratori, attori, registi, musicisti, fotografi, associazioni e cittadini. L’autrice

Il corpo grande

Francesca Mazzucato

Il corpo grande

C’è una guerra silente, con un teatro circoscritto. Passa per il corpo delle donne: un corpo negato, sacrificato, posseduto con lo sguardo, violato. Un corpo che deve accomodarsi, asciugando la carne ad assecondare parametri sempre più rigorosi, per entrare costi quel che costi in griglie di conformità socialmente accettabile. Adattarsi ai valori di solo recente conio, obbligarsi a una prigione

Veronica Tomassini inedita. Mazzarrona

Veronica Tomassini

Veronica Tomassini inedita. Mazzarrona

Veronica Tomassini ha regalato a Satisfiction uno stralcio del romanzo a cui sta lavorando. Un modo per entrare direttamente in quella “bottega” in movimento che è il luogo della creazione e della scrittura. # Il testo fa parte di un romanzo in progress. Appartiene a una nuova fase della mia poetica tutta incentrata sulle periferie. Li chiamo deserti dove veramente

Archivi su -