990x27_promo

Recensioni

Satisfiction propone la prima recensione “interattiva”. Funziona cosí: se la critica di Satisfiction ti convince a comprare il libro, ma dopo averlo letto ritieni che l’entusiasmo di Satisfiction ha deluso le tue aspettative, invia una mail a redazione@satisfiction.me che spieghi perché il libro che Satisfiction ti ha segnalato non era veramente “imperdibile e assolutamente da leggere”: Satisfiction ti rimborserà il prezzo di copertina.

Odiare la poesia
Ben Lerner /

Odiare la poesia

Ben Lerner è uno scrittore americano, autore di due romanzi davvero belli. Un uomo di passaggio (Neri Pozza) e Nel mondo a venire (Sellerio) sono stati pubblicati nel nostro paese e così abbiamo scoperto un vero autore di talento. Lerner, prima di dedicarsi alla narrativa, è stato poeta e forse poeta lo è ancora. Prima di pubblicare romanzi, ha pubblicato

Il ballo di Castano
Luca Ponti /

Il ballo di Castano

Entriamo in molte porte per vivere una vita, percorriamo molte strade per raccontarla. Un giorno, forse, troviamo la chiave di accesso al mistero della creatività, ed ecco che, magicamente, dal nulla nasce un libro ispirato come “Il ballo di Castano”, il nome del protagonista dell’originale memoir scritto dall’avvocato friulano Luca Ponti, che attraverso un sottile gioco ad incastri delle sliding

Vite minuscole
Pierre Michon /

Vite minuscole

“Ho detto spesso che Vite minuscole mi ha salvato la vita. Per la prima volta, a quarant’anni, ero finalmente riuscito a scrivere qualcosa di soddisfacente”. Nato nel 1945 a Les Cards, nel cuore della Francia (Limosino), Pierre Michon è autore di culto in patria ma, finora, quasi sconosciuto in Italia. In Vite minuscole, probabilmente uno dei migliori titoli pubblicati da

Il morso
Simona Lo Iacono /

Il morso

La Sicilia è una terra di misteri, di miti e di tradizioni che unendosi tra loro hanno dato vita a una storia unica. Ma la Sicilia è anche una regione che ha donato al mondo grandi scrittori e illustri poeti che nessuno riuscirà mai ad imitare. Dal punto di vista culturale, lo status di isola l’ha resa una fortezza difficile

Respira
Roberto Saporito /

Respira

Una sveglia che suona impazzita, un mercante italiano di arte contemporanea a New York l’11 settembre 2001 mentre le Torri Gemelle vanno giù. Lui si sveglia in ritardo e doveva già essere nel suo ufficio, in uno di quei due grattacieli che con una precisione chirurgica sta andando giù abbattuto da un aereo che entra nel suo ventre come un

Donne che tirano con l’arco
Vito Briamonte /

Donne che tirano con l’arco

Vito Briamonte nello scrivere il suo romanzo non avrebbe voluto raccontare la sua città e la sua regione (stiamo parlando della Campania) come un covo di criminali o gente senza scrupoli. Per lui sarebbe stato meglio scegliere altri luoghi, ma uno scrittore serio scrive solo di quello che conosce. Donne che tirano con l’arco è un noir profondamente politico e

I giorni dello sgomento
Fiorella Borin /

I giorni dello sgomento

La Seconda Guerra mondiale, la Resistenza, la Campagna di Russia, il dramma di un bambino, mariti e mogli che vivono l’angoscia delle armi e dell’abbandono. Sono gli elementi di una storia che conosciamo bene, di una vicenda che, però, ci sembra lontana; eppure, soffermandoci su quanto sta avvenendo, dobbiamo ammettere che ancora non abbiamo imparato la lezione. Senza le guerre

In presenza di Schopenhauer
Michel Houellebecq /

In presenza di Schopenhauer

Michel Houellebecq approda, dopo molti anni di casa editrice Bompiani, a La nave di Teseo. L’occasione è la pubblicazione italiana di En présence de Schopenhauer, un lavoro di commento ad alcuni brani tratti da due opere del grande filosofo tedesco: Il mondo come volontà e rappresentazione e Aforismi sulla saggezza nella vita. Houellebecq ha tradotto egli stesso in francese i

La mia signora
Leo Longanesi /

La mia signora

Leo Longanesi è stato uno dei protagonisti più poliedrici e geniali del panorama letterario italiano. Giornalista, editore e scrittore, sempre eccentrico e irreverente nei suoi scritti con sarcasmo e ironia pungente ha raccontato gli anni cinquanta con il loro conformismo e la loro retorica schierandosi sempre dalla parte di chi non tollera mai le parate della menzogna e dell’ipocrisia. Longanesi

La dodicesima nota
Lev Matvej Loewenthal /

La dodicesima nota

Un libro per lettori attenti, capaci di decifrare le disseminate e celate citazioni storiche, letterarie, artistiche, il tutto senza perdere il gusto dell’intrigo dei piani sovrapposti in cui si muovono (in reminiscenza di passaggi temporali) le storie dei suoi personaggi intonando una sinfonia di note stratificate – dalle più alte e accorate alle più mefistofeliche e goethianamente attraenti, seppur articolate

Un’invincibile estate
Filippo Nicosia /

Un’invincibile estate

La Giunti sta pubblicando la migliore narrativa italiana e soprattutto sta scoprendo una nuova generazione di scrittori davvero notevoli. Proprio in questi giorni arriva in libreria Un’invincibile estate, l’esordio nel romanzo di Filippo Nicosia. Il trentaquattrenne scrittore messinese ambienta in Sicilia e nella sua Messina la storia problematica di Diego, giovane studente di Lettere appassionato di letteratura e di cucina

Essere… basso. Piccole storie di musica
Guido Guglielminetti /

Essere… basso. Piccole storie di musica

Guido Guglielminetti è un musicista affermato, attualmente è il bassista di Francesco De Gregori. Nella sua lunga carriera ha avuto il privilegio di collaborare con i mostri sacri della nostra migliore musica leggera, ma anche con cantautori importanti. In questi giorni esce un suo libro in cui racconta la sua vita professionale e soprattutto i suoi rapporti con gli artisti

La stanza di Therese
Francesco D’Isa /

La stanza di Therese

Una mela, due mele, tre mele. Dopo averne allineate sul tavolo sette, il padre di Therese le dice di contarle e poi di ripetere l’esercizio, questa volta senza mele. Quindi Therese, una volta capito come si compongono i numeri, domanda fin dove si possa arrivare. “All’infinito”, risponde suo padre. Therese ha quattro anni, si è chiusa nello sgabuzzino e conta,

Diario del ladro
Jean Genet /

Diario del ladro

Jean Genet è uno scrittore ribelle che nella vita e nella letteratura ha violato ogni consuetudine, raggiungendo in ogni cosa l’antiretorica di un esistere. È stato, nella vita prima che nei suoi libri, sempre dalla parte maledetta di un se stesso che ha sempre toccato i bassifondi dell’esperienza. Diario del ladro è il suo libro autoritratto in cui lo scrittore

La fioraia di Deauville
Georges Simenon /

La fioraia di Deauville

Vale sempre la pena leggere Georges Simenon anche quando racconta le inchieste dell’Agenzia O. Simenon ha composto le inchieste dell’Agenzia O nel mese di giugno del 1938. Adelphi, che sta pubblicando tutta l’opera del grande scrittore, non ha trascurato questi racconti e ha fatto bene. Esce in questi giorni La fioraia di Deauville e altri racconti. Quattro storie intriganti e

Il pittore di ex voto
Paolo Codazzi /

Il pittore di ex voto

Durante la lettura di questo libro mi sono saltati in mente due scrittori, Max Frisch e Thomas Bernhard. I motivi? La parabola di Fulvio, protagonista del romanzo di Paolo Codazzi, scompone ogni trama logica tramite uno stile fitto, claustrofobico; in alcune circostanze, maniacale. Già Frisch, attraverso il suo celebre Homo Faber, ha messo in mostra la fallacità della logica nel

Il ribelle
Emma Pomilio /

Il ribelle

Duemilasettecentosettanta anni. Sono quelli che Roma avrebbe festeggiato lo scorso 21 aprile e che migliaia di persone hanno voluto celebrare con selfie “monumentali”, tweet, foto su instagram, panegirici su facebook e diavolerie varie. Ma quando è nata davvero la Città Eterna? Da tempo ormai immemorabile, gli archeologi (e non solo) cercano di dare una risposta definitiva a questa domanda. I

La vita delle immagini
Charles Simic /

La vita delle immagini

Entrare nell’ universo poetico di Charles Simic è come perdersi in un labirinto in cui le strade della conoscenza non si esauriscono mai e rimandano sempre a mondi infiniti tutti da abitare. Lo stesso accade quando leggiamo la sua prosa ricca di suggestioni non solo letterarie. È appena uscito per Adelphi La vita delle immagini, uno straordinario e meraviglioso zibaldone

Commedia ubriaca
Nicola Vacca /

Commedia ubriaca

Il verso libero di Nicola Vacca conduce il lettore fuori dai luoghi comuni senza trascinarlo nel fantastico mondo delle utopie rassicuranti, ma anzi inchiodandolo al presente che non lascia scampo ma traccia sul corpo orbite sempre più fitte di significanti totali. Orrore e crudeltà sono due significanti, segni, di un secolo che cicatrizza sulla pelle martoriata della parola. La parola

Processo a Rolandina
Marco Salvador /

Processo a Rolandina

  Prima di parlarvi di Rolandina devo fare una premessa, perché Rolandino Roncaglia è esistito davvero, e con lui è esistita anche Rolandina, ma il corpo che li racchiudeva entrambi è stato arso sul rogo a Venezia nel 1354, e quella che troviamo in questo testo è solo una verosimile ricostruzione dei fatti sulla base della sentenza di condanna originale