990x27_promo
Recensioni Autore: Guido Guglielminetti / Lì'ArgoLibro editore / pp. / €

Essere… basso. Piccole storie di musica

Recensione di Nicola Vacca
Essere… basso. Piccole storie di musica

Guido Guglielminetti è un musicista affermato, attualmente è il bassista di Francesco De Gregori.

Nella sua lunga carriera ha avuto il privilegio di collaborare con i mostri sacri della nostra migliore musica leggera, ma anche con cantautori importanti.

In questi giorni esce un suo libro in cui racconta la sua vita professionale e soprattutto i suoi rapporti con gli artisti più noti della musica italiana contemporanea.

Essere…basso. Piccole storie di musica (L’ArgoLibro edizioni, largolibr@gmail.com, 339 5876415) è un piccolo e prezioso memoir in cui il musicista piemontese, con umiltà, leggerezza e una scrittura incisiva e ironica, racconta il meglio del mondo della musica italiana attraverso i suoi protagonisti che prima di tutto sono diventati suoi amici e fratelli di un cammino artistico e umano.

Nel 1972 Guido ha collaborato a Il mio canto libero, il disco più bello e più importante di Lucio Battisti.

Nel suo libro parla ampiamente di questa esperienza e ci racconta Battisti da vicino. Uomo e artista sensibile che considerava i suoi collaboratori prima di tutte delle persone.

Guglielminetti con Ivano Fossati ha scritto Un’emozione da poco, la canzone che nel 1978 portò al successo Anna Oxa.

Preziosa e fondamentale per la sua carriera di bassista è stata la collaborazione con Ivano Fossati, uno dei più geniali cantautori, Con lui collaborò nel 1984 alla realizzazione di Ventilazione, ancora oggi considerato uno dei dischi più innovativi della canzone d’autore made in Italy.

Preziosa la collaborazione con Mia Martini. Davvero toccanti le pagine che l’autore dedica nel libro a Mimì: « Suonare con Mimì era un’emozione unica, richiedeva una forte concentrazione, perché era estremamente difficile non rimanere incantati, non essere profondamenti scossi da quel suo modo veramente unico di cantare».

Nel libro occupa un posto di rilevo la sua amicizia e la sua collaborazione con Francesco De Gregori con cui Guglielminetti ha fatto un lungo pezzo di strada sempre con entusiasmo e voglia di rinnovarsi.

All’amicizia tra Lucio Dalla e Francesco De Gregori, l’autore dedica pagine davvero intense. La «strana coppia» che ha cambiato la canzone d’autore.Due caratteri diversi che hanno imparato l’uno dall’altro e ci hanno regalato esperienze straordinarie come Banana Republic e Work in progress.

Guido Guglielminetti ha vissuto gli anni d’oro della Numero uno e della Rca, dove ha avuto anche la fortuna di sfiorare anche se solo per un attimo Rino Gaetano.

Pagine piacevoli e dense di memoria in presa diretta. L’autore di questo libro ha il grande merito di condurci con una scrittura necessaria e semplice nel suo mondo di artista, avvicinando a noi fraternamente i grandi artisti che abbiamo amato attraverso le loro canzoni.

Un libro davvero bello in cui l’autore ci fa conoscere un pezzo importante della mostra musica raccontando da vicino i suoi protagonisti, di cui ci rivela anche siparietti simpatici e umani. 
Una lettura interessante: piccole storie che raccontano la grande storia della nostra musica.

Nicola Vacca