990x27_promo
Recensioni Autore: Alberto Bellini / Fernandel / pp. / €

Tutto questo tempo

Recensione di Martino Ciano
Tutto questo tempo

L’amore è sempre difficile da raccontare perché di esso si è detto tutto, eppure ancora riesce a colpire il nostro immaginario, forse perché è l’unica cosa che ci accomuna. Lo ha capito bene Alberto Bellini che ci consegna un romanzo semplice ma potente, affascinante e lineare.

Il primo punto a favore di questo romanzo è quello di essere scevro da infantilismi. Per l’autore modenese l’amore vero è frutto di un travagliato percorso. La felicità è una meta sfuggente su cui continuano a incombere le nubi del passato. Vietato dimenticare la strada che è stata percorsa, perché altrimenti si tornerebbe al punto di partenza.

Sotto i nostri occhi la storia di Irene e Daniele. Il loro primo incontro risale al 1998. La loro storia è un percorso fatto di vizi, cadute e abusi reciproci. L’autore parte dal qui-adesso per tornare al principio, dove tutto ebbe inizio. Andare a ritroso vuol dire leggere con occhi nuovi gli errori del passato e i tranelli del fato, che in questo romanzo si trasformano in coincidenze tanto fortunate quanto catastrofiche. Alcune di queste ci appariranno forzate, ma non dobbiamo dimenticare che lo scrittore è un provetto Dio che muove a piacimento i fili della tragedia e della letizia. Eppure c’è del grottesco in tutti questi accadimenti, qualcosa che dà respiro a un romanzo ben costruito e piacevole. Il nostro autore ama le equazioni. Inconvenienti e coincidenze sono prima di tutto incognite cui bisogna attribuire un valore. Misteriose e apparentemente neutre all’inizio, piene di significato una volta risolte le operazioni. Di qui la scelta di andare a ritroso, cercando le ragioni intime che portano due persone a darsi l’amore e la morte. Logicamente non vi dirò il finale, questo è un piacere che ho il dovere di lasciare a voi. Tutto questo tempo è un romanzo che si scopre pagina dopo pagina, che vi prenderà riga dopo riga.

Un altro punto a favore per il nostro autore è la scrittura lineare e senza fronzoli. Disquisizioni limpide, frasi asciutte, parole concrete e scelte con cura. Alberto Bellini insomma conosce i trucchi del mestiere.

Un romanzo da leggere e da scoprire. Parla di amore in modo diverso, senza cadere nell’ovvietà. La banalità infatti non dimora tra queste pagine.

Promosso.